Aumentare la massa muscolare: due trucchi.

Aumentare la massa muscolare: due trucchi.

bodybuilding

Per ottenere significativi aumenti di massa muscolare ci sono ben più che due trucchi, ma questi due, quasi del tutto ignorati o sottovalutati, possono fare una differenza specialmente in persone con qualche anno di pratica che hanno già appreso i principali fondamenti dell’allenamento.

Il primo è il timing dell’allenamento. Gli studi dimostrano che nel nostro corpo tutto avviene secondo precisi ritmi giornalieri che si ripetono giorno dopo giorno. Questi vengono detti ritmi circadiani. Conoscendoli e potendoli assecondare si possono ottenere maggiori aumenti di massa muscolare. ad esempio è noto che nelle prime ore del mattino è massima la produzione di testosterone: questa parte della giornata è la più indicata per ottenere significativi aumenti di forza e massa muscolare. Similmente nel tardo pomeriggio si hanno le minori secrezioni di cortisolo (ormone dello stress) con conseguente contenimento del catabolismo muscolare. anche questo è un ottimo momento per svolgere i propri work out con ottimi guadagni di massa muscolare.

Il secondo trucco riguarda la visualizzazione. Credo che tutti immaginiamo che durante un allenamento è bene stare concentrati sull’esercizio e sulla sua corretta esecuzione per evitare infortuni e per ottenere il massimo in termini di resa da quell’esercizio. Quello che non tutti prendiamo in considerazione è che concentrandosi in modo particolare sul gruppo muscolare che stiamo allenando è cercando di sentirlo mentre si contrae e immaginando al tempo stesso di vedere che cresce a vista d’occhio porta a guadagni di forza e massa muscolare molto maggiori. questo fenomeno è stato dimostrato scientificamente e si basa sulla maggiore connessione che, in questo modo, si crea tra mente e muscolo.

E allora perché non provare sin da subito ed inserire questi due trucchi nei nostri work out? Magari facendosi aiutare all’inizio dai Personal Trainer Just Wellness.

A presto.
JW

PDF24    Invia l'articolo in formato PDF